Consiglio regionale
del Piemonte




Riferimenti normativi subiti dalla legge Riferimenti normativi attivati dalla legge Dati di iter della legge

Legge regionale 18 giugno 1991, n. 28.

Disposizioni finanziarie per gli anni 1991 e 1992 - Integrazione alla L.R. 23 aprile 1980, n. 39.

(B.U. 26 giugno 1991, n. 26)

Art. 1, 2, 3, 4, 5
All. A.

Art. 1.
(Autorizzazioni di spese per il 1992)

1. Per l'anno 1992, per gli interventi di cui alla l. r. 21 marzo 1984, n. 18 e successive modificazioni ed integrazioni, sono autorizzate le seguenti spese:
a) spese per la sistemazione di immobili occorrenti allo svolgimento dei servizi di interesse regionale:
L. 10.000.000.000 (cap. n. 1000)
b) contributi in capitale a Comuni, loro Consorzi ed alle Comunita' montane per la costruzione, la ricostruzione, l'ampliamento ed il potenziamento degli acquedotti e delle fognature, compresi gli impianti di depurazione:
L. 7.000.000.000 (cap. n. 7260)
c) spese per la realizzazione di interventi di bonifica delle aree inquinate da rifiuti (legge 29 ottobre 1987, n. 441, art. 5): L. 8.000.000.000 (capitolo di nuova istituzione)
d) spese per la navigazione interna:
L. 5.000.000.000 (cap. n. 5750)
d) contributi per la realizzazione di piste ciclabili:
L. 5.000.000.000 (cap. n. 6027)
e) contributi in conto capitale ai Comuni per il finanziamento dell'acquisto, delle trasformazioni, delle ristrutturazioni, delle riconversioni e delle nuove costruzioni di presidi socio-assistenziali:
L. 5.000.000.000 (cap. n. 10250)
f) contributi in conto capitale ad Enti assistenziali non aventi fini di lucro per il finanziamento dell'acquisto, delle ristrutturazioni, delle riconversioni e delle nuove costruzioni di presidi socio-assistenziali:
L. 5.000.000.000 (cap. n. 10260).

Art. 2.
(Devoluzione di quote delle somme assegnate alla Regione Piemonte, ai sensi di leggi statali)

1. Le somme assegnate alla Regione, ai sensi delle leggi 27 dicembre 1977, n. 984; 1 agosto 1981, n. 423; 10 maggio 1976, n. 352;
1 luglio 1977, n. 403; 26 aprile 1983, n. 130; 9 maggio 1975, n.153; 16 ottobre 1975, n. 493; 1 giugno 1977, n. 285 e 8 novembre 1986, n. 752; ai sensi delle leggi 26 febbraio 1982, n. 53, 1 marzo 1975, n. 47 e 15 ottobre 1981, n. 590, inserite nello stato di previsione della spesa del bilancio per l'anno finanziario 1991 ai capitoli sotto specificati e non utilizzate per chiusura delle domande o per mancanza delle stesse sui rispettivi articoli della l. r. 12 ottobre 1978, n. 63, sono devolute sui capitoli e per gli importi specificati nell'allegata tabella A).
2. Gli importi devoluti vengono determinati in base ai risultati del consuntivo 1990.
3. Il Presidente della Giunta regionale e' autorizzato ad apportare, con proprio decreto, le occorrenti variazioni di bilancio.

Art. 3.
(Spese per l'utilizzazione della carta riciclata ed il recupero della carta da macero)

1. Per l'attuazione della l. r. 17 aprile 1990, n. 30 e' autorizzata, per l'anno finanziario 1991, la spesa complessiva di L.430.000.000.
2. Per l'applicazione del comma 1 vengono istituiti nello stato di previsione della spesa del bilancio per l'anno finanziario 1991 appositi capitoli con la seguente denominazione e con la dotazione in termini di competenza e di cassa a fianco indicata:
"Oneri conseguenti agli adempimenti per l'utilizzo della carta riciclata e per la raccolta differenziata della carta da macero presso gli uffici regionali e gli Enti strumentali" L.100.000.000.
"Oneri conseguenti all'organizzazione della raccolta della carta da macero prodotta dalla Regione e da altri Enti pubblici territoriali" L.330.000.000.
3. Alla copertura dei conseguenti maggiori oneri si provvede mediante riduzione di pari ammontare dello stanziamento del capitolo n. 9147 del bilancio per l'anno finanziario 1991.
4. Il Presidente della Giunta regionale e' autorizzato ad apportare, con proprio decreto, le occorrenti variazioni di bilancio.

Art. 4.
(Deroga alla legge regionale in materia di collaborazioni)

1. In deroga a quanto stabilito dalla l. r. 25 gennaio 1988, n. 6, e' consentito assumere e utilizzare, per le spese relative alle collaborazioni, gli stanziamenti iscritti ai capitoli n. 8930, n. 8967, n. 9175 e n. 9183 del bilancio di previsione per l'anno finanziario 1991.

Art. 5.
(Copertura)

1. Alla copertura degli oneri finanziari derivanti dall'applicazione dell'art. 1 della presente legge, si provvede mediante l'utilizzazione di una disponibilita' di pari ammontare, per l'anno 1992, delle risorse iscritte nell'ambito degli oneri non ripartibili del bilancio pluriennale 1991-1993, tranche 1992.

Allegato A.

Tabella A. Devoluzione di quote
OMISSIS