Consiglio regionale
del Piemonte




Disegno di legge numero 99 della legislatura "Disposizioni finanziarie per gli anni 1991 e 1992 - Integrazione alla L.R. 23 aprile 1980, n. 39" presentato il giorno 25 febbraio 1991 dalla giunta regionale.
Tratta la materia Bilancio - Finanze - Credito - Patrimonio.
È stato assegnato in commissione in data 27 febbraio 1991.
Licenziato con parere positivo (a maggioranza) in data 28 febbraio 1991. Trasmesso al Presidente del Consiglio in data 4 marzo 1991. Il Relatore di maggioranza Tomaso ZANOLETTI (DC) ha presentato relazione scritta.
È stato trasmesso al Commissario di Governo in data 15 marzo 1991 e rinviato al Consiglio in data 12 aprile 1991, con osservazioni. Licenziato con parere positivo (a maggioranza), con astensioni, in data 2 maggio 1991. Trasmesso al Presidente del Consiglio in data 10 maggio 1991. Il Relatore di maggioranza Tomaso ZANOLETTI (DC) ha presentato relazione scritta. Inserito nell'ordine del Giorno in data 12 marzo 1991.
Sono stati presentati in aula emendamenti sul testo. È stato approvato in data 12 marzo 1991 con 26 voti favorevoli, 18 voti contrari, 3 astenuti.
È stato trasmesso al Commissario di Governo in data 31 maggio 1991 e vistato per decorrenza termini.
È diventato la legge regionale 18 giugno 1991, n. 28, pubblicata in data 26 giugno 1991 sul Bollettino Ufficiale numero 26 ed entrata in vigore in data 11 luglio 1991. La legge è composta da 5 articoli e 1 allegato ed è abrogata.

Indicatori giuridici

La legge prevede:

  • efficacia temporanea